Perché il 95,8% dei giornalisti femminili ha gli stessi capelli

Esther Katro aveva 22 anni quando ha ottenuto il suo primo lavoro come reporter in una TV locale a Fayetteville, in Arkansas. Il neolaureato ha amato il brivido delle ultime notizie e di essere on air. Ma quando era fuori a caccia di storie nella città universitaria, la gente continuava a scambiarla per uno studente. Andò dal suo direttore delle notizie per un consiglio, e la sua risposta non aveva nulla a che fare con lo sviluppo delle sue capacità di giornalista alle prime armi. “Era come, ‘Devi tagliare i capelli per sembrare più vecchio,'” ha ricordato.  

Katro odiava l’idea. Aveva avuto lunghi capelli scuri che le scorrevano lungo le spalle per tutta la vita. Ma lei voleva disperatamente essere vista come professionista. Quindi ha prenotato un appuntamento in un salone locale.

“Ricordo di essermi seduto alla mia scrivania in Arkansas e di usare Googling con i capelli corti,” e vedere cosa è successo “, ha detto. “Sono andato [al salone] e ho detto loro ‘voglio sembrare più vecchio; dammi un taglio sofisticato alla mia mascella ‘”.

Se ti sei sintonizzato sulle notizie delle 6 in punto o hai semplicemente guardato a bocca aperta il feed della CNN che squilla sullo schermo vicino al cancello dell’aeroporto, riconoscerai il taglio che Katro ha ottenuto quel giorno: capelli che cadono tra il mento e clavicola; ciocche sottili sono spente alla perfezione, non una mosca in vista. Strati leggeri e un pesante strato di lacca sollevano le radici e incorniciano il viso in tutti i modi giusti. Non è né troppo grande né troppo piatto, la trama si posa magicamente da qualche parte tra un elmo e un alone.

È un favorito tra le personalità di Fox News, come Martha Maccallum, Shannon Bream e Ainsley Earhardt; lo vedrai su Megyn Kelly che ora è alla NBC. Non è partigiano, è ovunque, dalle grandi reti ai piccoli outfit locali, indipendentemente dal look preferito delle ancore. “Non corrispondeva alla mia età”, dice Katro, “ma era un taglio professionale”.

È l’onnipresente bob dell’ancora. E non è una coincidenza. La lunga omogeneità dei capelli in onda, da Topeka, Kansas a Trenton, New Jersey – dicono i giornalisti e i veterani del settore – è di progettazione.

newscaster Hair
Per gentile concessione di Esther Katro.

Le regole cardinali dei capelli in camera

I capelli non sono l’unico modo in cui le donne sono tenute ad alti standard estetici in TV, ma è uno degli elementi più modellabili – e onnipresenti – dell’uniforme del telegiornale. Quindi quali sono le cosiddette regole dei capelli in onda? Ancore, giornalisti e esperti del settore intervistati per questo pezzo li hanno esposti: Indossate i capelli, in uno stile liscio che colpisce la clavicola o sopra. Gli aggiornamenti e gli stili complicati sono un no, così come i drastici cambiamenti di colore. L’aspetto giovanile è la chiave (meglio tingere quei grigi di distanza!). Un po ‘di onda va bene (e sempre più popolare in alcune stazioni), ma i riccioli e i ricci crespi non lo sono.

Non è solo la percezione, neanche. I ricercatori dell’Università del Texas, Austin, hanno analizzato oltre 400 immagini pubblicitarie per giornalisti locali e hanno rilevato che il 95,8% delle donne ancore e i giornalisti avevano i capelli lisci. Circa i due terzi avevano tagli di breve o media lunghezza. Quasi la metà delle donne era bionda. Zero aveva i capelli grigi. Solo una donna nera nel campione dello studio UT indossava i suoi ricci naturali.

Gli standard di stile sono il risultato di esigenze di vecchia data che i giornalisti non solo fanno il loro lavoro, ma “soddisfano le aspettative del pubblico su ciò che le donne dovrebbero assomigliare”, afferma Mary Angela Bock, professore assistente di UT e autrice principale dello studio. Quel look ideale “è stereotipicamente eteronormativo, non eccessivamente sexy e prevedibile”.

A volte, i contratti di ancoraggio arrivano addirittura a impedire esplicitamente alle donne di cambiare aspetto senza l’approvazione di un manager. Le stazioni assumono spesso consulenti per aumentare l’audience e formulano raccomandazioni sulle acconciature oltre ai segmenti di notizie e alla scenografia.

Kamady Rudd, ora un’ancora presso l’affiliato WZZM della ABC a Grand Rapids, Michigan, ricorda di essere stata intervistata durante più colloqui di lavoro se si fosse tagliata i capelli in qualcosa che assomigliava più a un bob di ancoraggio (la sua attuale stazione non ha fatto tale richiesta ). I consulenti le hanno detto di prendere in giro le sue radici per aggiungere corpo. “È un taglio per tutti”, dice. “Vogliono che tu sia alla moda, ma non troppo alla moda. Vogliono che tu sia bello, ma non troppo bello. Deve essere su questa linea davvero sottile. “

Anche quando non è un ordine esplicito, il messaggio alle donne del settore è chiaro. “Era sempre una di quelle cose in cui era tipo, ‘Ci piacerebbe davvero che tu facessi questo,'” dice. “Non ho mai conosciuto nessuno in cui sia stato un ultimatum, è stato semplicemente consigliato.”

Anche Jana Shortal, ora conduttrice e reporter dell’affiliata NBC KARE a Minneapolis, ha sentito questi messaggi in modo acuto durante la sua carriera. “Una delle prime cose che ti diranno come donna in trasmissione è che non puoi avere i capelli ricci”, dice Shortal, che, come puoi immaginare, ha i capelli naturalmente ricci. “Non era che avevo questo capo, cattivo, cattivo, che mi diceva che ero brutto ogni giorno. C’erano dei piccoli suggerimenti che avrei sentito dire “Ti rendi conto che questo è un mezzo visivo?”

Barbara Allen-Rosser, un veterano della TV-news che ora lavora come consulente di immagine per i talenti in onda, afferma che le linee guida per i capelli sono di mantenere gli spettatori concentrati sulle notizie attuali.

“Penso che la chiave per i capelli in televisione sia l’ultima cosa che vuoi notare quando sei spettatore. È sotto controllo, ha stile, è di tendenza “, dice. “Vogliamo che i capelli siano lì e che sembrino grandi e coerenti, ma non è il punto focale. Se stai raccontando una storia, non vuoi che la gente guardi la tua franchezza. “

Brittany Noble Jones
Per gentile concessione di Brittany Noble Jones.

Ma escludere certi stili come “distrazione” può anche essere una discriminazione, specialmente quando si tratta di donne di colore nell’industria. “Farai meglio con i capelli lisci”, dice Brittany Noble Jones, una giornalista digitale e radiotelevisiva che è di colore e che ha rilassato i suoi capelli naturali per anni. Per molti come lei, l’aspettativa non è solo che ti adegui a un certo peso di ancoraggio – include la sostituzione della struttura naturale dei tuoi capelli con qualcos’altro.

Per le donne di colore, il sessismo manifesto degli standard di bellezza del settore è stratificato anche dal razzismo. “Stiamo cercando di sembrare una persona bianca, in pratica”, dice Noble Jones. “Stiamo cercando di adattarsi alle loro redazioni. Queste redazioni non sono state create per noi. ”  

RELATED: Come le donne nere sono discriminate per i loro capelli – legalmente

E poi c’è il feedback del pubblico. Quasi tutte le donne intervistate per questa storia hanno affermato di aver ricevuto feedback negativi sulla loro apparizione da parte degli spettatori.

“Gli spettatori scrivono, o chiamano e si lamentano, e gridano sul modo in cui le donne guardano in modo sproporzionato rispetto agli uomini”, dice Kelly McBride, vicepresidente senior del Poynter Institute che consulta le redazioni e organizza corsi di formazione per giornalisti in tutto il paese . “L’aspettativa per le donne di apparire giovani e belle con pelle liscia e capelli lisci – e di conformarsi a questo standard molto stretto – è così sproporzionata. Gli uomini possono essere calvi. Hanno il permesso di avere i capelli ricci. Hanno il permesso di avere i capelli lisci; possono avere capelli un po ‘più lunghi, un po’ più corti. Hanno una gamma molto più ampia di accettabilità. “

“Devi scegliere tra fare i capelli, truccarti e mangiare”.

Solo perché le stazioni stanno dettando come dovrebbero apparire le loro personalità on-air, non significa che stanno pagando il conto per i trattamenti di bellezza. E il mantenimento è costoso.

Noble Jones ha passato anni a raddrizzare i suoi capelli naturali con rilassanti chimici e, più tardi, a indossare le armature, mentre lavorava nelle stazioni di Tennessee, Michigan e Missouri. I trattamenti la riporterebbero a centinaia di dollari, senza un piccolo costo, a causa delle retribuzioni che i giornalisti locali fanno spesso (nel 2017, lo stipendio iniziale medio per un giornalista televisivo locale era di $ 29.500). “È molto, molto costoso.” Dice Noble Jones. “Nelle notizie TV, a volte devi scegliere tra fare i capelli e truccarsi e mangiare – perché devi guardare in TV.”

Dopo il suo taglio iniziale, Katro è andata al salone ogni quattro settimane per mantenere il bob “perfettamente in forma”, al costo di $ 85 al mese. Per un po ‘stava ricevendo dei “babylights”, perché una stilista le aveva detto che i punti salienti sottili avrebbero aggiunto l’aspetto del volume sotto le luminose luci da studio. Mantiene bottiglie extra di spray, sieri brillanti e shampoo secchi alla sua scrivania e nella sua borsa per ritocchi in movimento – tutti pagati in tasca.

Intorno al momento della nascita del suo primo figlio nel 2016, Noble Jones decise che era tempo di cambiare. Stava lavorando in una stazione di Jackson, nel Mississippi. Il suo contratto prevedeva che avesse bisogno di eseguire qualsiasi modifica in apparenza da parte della stazione per l’approvazione, quindi quando tornò dal congedo di maternità, chiese al suo capo se poteva iniziare a indossare i suoi capelli naturali. Ha firmato. Alla fine di marzo del 2017, andò a lavorare senza raddrizzarsi i capelli per la prima volta in otto anni. La mossa ha ricevuto copertura – e complimenti – dai punti vendita nazionali. Ma dopo un mese, dice, ha saputo che la stazione voleva che tornasse ai capelli lisci. Dice che il suo capo le ha detto che “i capelli naturali non erano professionali … l’equivalente di me che vado al negozio di alimentari con un cappello da baseball”. L’anno seguente, il suo contratto non fu rinnovato.

Jones, ora freelance a New York, attualmente indossa trecce di scatola. Per lei, la capacità di esprimere se stessa (e smettere di danneggiare i suoi capelli) non è più negoziabile quando si tratta di trovare un lavoro.

“Alcuni dei miei mentori mi hanno detto, ‘Se prendi le trecce stai perdendo ogni speranza di tornare in TV … sei pazzo se hai intenzione di andare in onda con i capelli in quel modo'” dice . “Ma ad un certo punto devi alzarti e dire: ‘Non posso farlo più'”.

Rompere la muffa

La diversità e la rappresentanza in generale – che si tratti di genere, razza o aspetto – a livello di stazione hanno iniziato a (lentamente) migliorare. Ma cambiamenti seri, soprattutto quando si tratta di standard di bellezza per talenti femminili, richiedono cambiamenti al vertice.

“I responsabili delle decisioni nella maggior parte delle situazioni di trasmissione sono uomini. E sento che quello di cui abbiamo bisogno è una stazione davvero coraggiosa per far sì che le donne abbiano i capelli grigi, che le donne nere abbiano i capelli naturali, che le donne abbiano i capelli corti “, dice McBride, che crede che il pubblico accolga una più ampia gamma di look. “Cambierà, sembrerà diverso quando le persone che gestiscono lo show sembrano diverse, non le persone che sono in onda”, aggiunge.

Ci sono alcuni segni che stanno iniziando ad accadere. Rudd ha elogiato la sua attuale direzione della stazione per il suo approccio laissez-faire ai suoi capelli. Non viene più spinta a tagliare o acconciare i capelli in un certo modo. All’inizio di quest’anno, ha proposto di fare un esperimento in cui è andato in onda senza fare i capelli o il trucco per un’intera settimana. La direzione ha firmato con entusiasmo, e il segmento è stato un successo con gli spettatori. Ora, un collega indossa i capelli naturali e un altro ha un piccolo tatuaggio – un altro ex tabù. Rudd attribuisce questa libertà sia alla volontà della dirigenza di provare cose nuove che ai gusti del pubblico mentre le stazioni combattono per attirare gli spettatori digitali.

“Quel sentimento più rilassato, il collegamento con qualcuno a livello personale, è più importante [online]. Quindi puoi buttarti i capelli in una crocchia. È totalmente diverso da quel tocco TV “, dice Rudd, che probabilmente non fa male, aggiunge, che entrambi i capi della sua stazione sono donne.

karla Redditte
Per gentile concessione di Karla Redditte.

Karla Redditte ha anche ottenuto il sostegno dalla sua stazione per perseguire il proprio stile. Come Noble Jones, Redditte ha trascorso anni usando i rilassanti chimici, le parrucche e le trame per ottenere quello che pensava fosse il look da reporter ideale. “Avevamo dei consulenti di stazione che sono venuti e mi è stato detto che avevo un aspetto più” credibile “con i capelli lisci lunghi fino alle spalle”, dice Redditte, ora ancora e reporter per NBC12 News Today a Richmond, in Virginia. “Dopo un certo punto non ho mai virato da quello.”

CORRELATI: La storia dietro il taglio di capelli corto firmato da Robin Roberts mostra quanto siamo arrivati

Poi, nel 2014, il suo direttore delle notizie l’ha vista indossare i capelli nel suo stile naturale durante un fine settimana. Ha chiesto perché non l’avesse indossata in quel modo anche per via aerea, e, dopo averlo chiarito con un consulente, l’ha incoraggiata a provarlo. Nel suo caso, la risposta è stata assolutamente positiva. “Molte persone mi hanno mandato un’email, ‘grazie per averlo fatto'”, dice. “Messaggi del genere, mi ha dato la forza di renderlo ancora più grande.”

Redditte dice di aver visto un aumento di altre donne di colore che indossano capelli naturali in aria negli ultimi anni. Anche Allen-Rosser, il consulente. “Non tutti sembrano uguali, e non tutti saranno favolosi con la stessa pettinatura”, dice, aggiungendo che lavora con i suoi clienti per trovare stili che sembrino (e sentano) buoni per loro – e che lavorino per loro pubblico della stazione.

Jana Shortal
Per gentile concessione di Jana Shortal.

Shortal, il giornalista e l’ancora a Minneapolis-St. KARE, affiliata di Paul NBC, ha trascorso i primi anni della sua carriera cercando di ottenere un look più classico e femminile. L’autodidatta fanciulla d’infanzia con trucco e abilità di capelli “zero”, con il lucidalabbra rosa, indossava abiti eleganti di Ann Taylor. Si è tolta i capelli, che preferiva a breve, e si è raddrizzata in un pallone preso in giro. “Ho sempre sentito di non essere me stesso”, ricorda.

“Le regole non scritte dell’ancora maschile e femminile sono attraenti, di solito bianche; litigano avanti e indietro, rimanendo nelle loro corsie di genere. Non mi va bene niente di questo “, dice. “Nel mio ruolo di donna strana che, in qualche modo, non aderisce alle norme di genere nello stesso modo in cui potrebbe avere una donna bianca, non voglio trasmettere un messaggio a nessuno come me che fare devono conformarsi “, dice.

VIDEO: Hai applicato troppo prodotto per capelli … Ora che cosa?

Mentre si preparava a lanciare un nuovo spettacolo presso un’affiliata di Minneapolis NBC nel 2016, un produttore di stato non membro la incoraggiò a portare il suo stile personale in prima linea. Ha scambiato abiti e tacchi per jeans e scarpe da ginnastica e ha tagliato i capelli in uno stile riccio, più androgino. Il cambiamento è stato a dir poco trasformativo – e non solo per il tempo che ha risparmiato ora che il suo stile potrebbe passare dal letto allo studio in pochi minuti.

“Non sapevo che esistesse una chiave scheletro; Non avevo idea che la mia inautenticità per me stesse limitando il modo in cui mi collego con le altre persone e racconto le loro storie “, dice. “Non intendo essere eccessivamente drammatico, ma ha il merito che tu possa mostrarti come sei. Non sei secondo a indovinare te stesso. È un’esperienza molto liberatoria che penso sia davvero unica per le donne in ambienti professionali in questo momento. “

RELATED: Cosa vuol dire avere i capelli che escono per te

Anche quella libertà va bene per le stazioni. Due anni fa, dopo essersi trasferita in un nuovo lavoro, Katro si sentiva abbastanza esperta e matura per far crescere il bob più vicino al suo colletto. Ha trasformato il suo stile in un taglio asimmetrico sbilenco – che diventa il suo biglietto da visita. “Mi sono davvero marchiata sui miei capelli” dice “Quando vado al supermercato, la gente mi riconosce automaticamente dal taglio di capelli”.

E per le stazioni di notizie che lottano per competere con i media digitali 24 ore su 24, non puoi pagare un riconoscimento del genere – ma puoi smettere di pagare per impedirlo. 

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

90 − = 84

map